Nasce un nuovo progetto: mangia bene, lavora meglio

Mangia bene, lavora meglio

L’inizio del nuovo anno a noi coworker porta sempre un sacco di idee…o forse di bisogni.

Come per il progetto Fhub in Movimento, iniziato giusto un anno fa, anche stavolta i primi giorni del 2023 hanno visto nascere una nuova collaborazione.

L’idea in sé era nata poco prima delle vacanze, durante una pausa pranzo in cui si cercava di arrangiare un pasto decente, chiacchierando di quanto ci venisse male mangiare bene.

E non tanto, o almeno non solo per il mangiare in sé quanto per il lavoro da fare dopo pranzo, spesso ostacolato da abbiocco e senso di pesantezza o interrotto da attacchi di fame pomeridiani.

Scorrendo il feed di Instagram tra un morso di pizza e un sorso di birretta abbiamo incrociato lei, Jane Romaldoni, biologa nutrizionista di Fabriano.

Per saperne di più su Jane puoi anche leggere la sua storia in questo post.

Chi è Jane e perché ci è venuta in mente?

I social, si sa, aiutano a rompere il ghiaccio, ci fanno sentire vicini anche a qualcuno – azienda o persona che sia – che conosciamo poco o niente. Con Jane Romaldoni è accaduto così.

La nostra community manager Teodora la conosceva già, per motivi di sport in giovane età, ma negli anni le strade si erano separate.

Altri coworker la conoscevano per via dei bambini nella stessa scuola, o perché amici avevano raccontato di essersi ‘messi a dieta’ facendosi seguire da lei.

Jane infatti, insieme alla psicologa Jessica Stroppa, dal 2017 riceve i suoi pazienti nello “Studio di Psiconitrizione J&J” di Fabriano. Una collaborazione all’avanguardia, che mette il focus sul connubio tra mente e corpo, ancora poco praticato.

Fatto sta che ci siamo detti “Perché non farci aiutare da lei a capire come mangiare bene per lavorare meglio?

Ecco come è nato “Mangia bene, lavora meglio”

È bastato qualche messaggio su whatsapp per organizzare un incontro qui al Fhub, un caffè, qualche foto e un paio di ore intense a progettare come unire le competenze di Jane in fatto di nutrizione ai bisogni dei lavoratori che si ritrovano ore seduti alla scrivania o sempre in giro tra clienti e impegni professionali.

L’obiettivo comune è stato chiaro da subito: migliorare la qualità della vita lavorativa – e non solo – attraverso il cibo e la buona educazione alimentare.

Il risultato è questa rubrica che permetterà a noi coworker, ma anche a tutti gli impiegati in ufficio o in smart working, di capire come funziona il nostro corpo, consigli pratici per scegliere con consapevolezza cosa mangiare e anche qualche idea per non fare della pizza o del panino il nostro cibo quotidiano.

Vogliamo farvi lavorare bene, anzi meglio!

Ci sono diversi motivi per affidarsi alla Dott.ssa Jane Romaldoni:

  • Sei affamato di informazioni ma soprattutto di cibo
  • Sei uno sportivo (sì, è specializzata in nutrizione sportiva)
  • Hai bambini molto selettivi, in fase di svezzamento o che rifiutano il cibo
  • Pensi che questa rubrica non sia abbastanza per approfondire la questione cibo e lavoro

Se rientri in una di queste categorie, più trovare Jane Romaldoni qui:

Se invece sei un lavoratore molto impegnato, con pranzi improvvisati, senso di pesantezza e tutti gli altri effetti collaterali del mangiare disordinato e lavorare davanti a un pc, inizia seguendo la rubrica “Mangia bene, lavora meglio” sui nostri canali Facebook e Instagram.

E siccome siamo generosi, i consigli che daremo saranno utili anche a chi per lavoro non sta al pc e riguarderanno un po’ tutta la questione cibo, che non si vive mica di solo lavoro!




Lascia un commento

Your e-mail will not be published. All required Fields are marked